Data di arrivo
Data di partenza
Ospiti per camera
Adulti Bambini Neonati
fino a 12 anni fino a 3 anni
  • MIGLIOR TARIFFA ONLINE

    Solo su questo sito le migliori tariffe e condizioni

  • OFFERTE E PROMOZIONI

    Scopri le nostre promozioni e scegli l'offerta su misura per te

  • WI-FI GRATUITO

    Wi-fi gratuito in tutta la struttura e nelle camere

Terapia manuale

 La TERAPIA MANUALE ortopedica è una branca specialistica della fisioterapia.
Si occupa della gestione delle condizioni neuro-muscolo-scheletriche, è basata sul ragionamento clinico ed usa un approccio terapeutico altamente specifico, che include tecniche manuali ed esercizi terapeutici.
La terapia manuale ortopedica è guidata dalla validità dell’evidenza scientifica (EVIDENCE BASED) e clinica e dal contesto bio-psico-sociale di ogni singolo paziente.

Il lavoro di GEOFFREY MAITLAND ha gettato le basi per lo sviluppo delle attuali definizioni e descrizioni del processo fisioterapico. La grande energia del Concetto Maitland risiede nella rigorosa e costante ricerca di riscontri.

E’ un concetto ancor vivo e in continuo sviluppo ed espansione

 

Cyriax

La metodologia valutativa dei disturbi muscolo scheletrici elaborata dal dr JMES CYRIAX e dai suoi allievi, è la base fondamentale della Medicina Manuale, riconosciuta anche da altri autori.

Si basa su un’attenta valutazione clinica del paziente, in modo da impostare un piano di trattamento adeguato utilizzando, se necessario, tecniche manuali quali il Massaggio Trasverso Profondo MTP e/o di mobilizzazioni articolari.


Brian Mulligan, un fisioterapista neozelandese, ha scoperto un nuovo sistema di mobilizzazioni passive combinate con movimenti attivi per pazienti con articolazioni rigide e dolorose. il risultato delle sue tecniche puo’ essere spettacolare ed il paziente e’, in un primo momento, attonito.

 

Tecniche senza dolore

Le tecniche sono tutte indolore. In questo modo sono completamente sicure e molto apprezzate dal paziente.

Se la manovra è dolorosa deve essere immediatamente bloccata. Cio’ significa che la tecnica è inadatta oppure che la mobilizzazione è stata applicata nella direzione o sull’articolazione sbagliata od ancora che il paziente non è pronto per questa specifica terapia.